Connettività

E TU QUALE ACCESSO ad INTERNET UTILIZZI?

connettivita_1086x100

La connettività è la capacità che sistemi diversi hanno di collegarsi e comunicare fra loro al fine di scambiarsi informazioni.

In telecomunicazioni il termine DSL (Digital Subscriber Line) è una famiglia di tecnologie che fornisce trasmissione digitale di dati ovvero su doppino telefonico.

La banda dedicata al trasporto dati può essere ripartita in maniera simmetrica o asimmetrica  e si differenzia per le velocità di connessione.

Le modalità di connessione sono basate su PPPoE (trasporto su Ethernet)/PPPoA (trasporto su ATM) ovvero il protocollo di comunicazione per stabilire una connessione tra due dispositivi hardware.

Esistono limitazioni di velocità in termini di distanza fra utente e centrale telefonica e mano a mano che ci allontaniamo il servizio di Download diventa meno performante. E’ importante sapere a quale distanza si trova la tua struttura rispetto alla centrale telefonica perché in base alla tipologia di connettività a disposizione potrete scegliere i servizi più idonei e trovare la SOLUZIONE.

Ecco due grafici che ci danno l’idea in base ai servizi forniti della velocità come si riduce in base alla distanza (clicca sulle immagini per ingrandirle).

Cosa offrono i grandi operatori?

Le offerte sono sempre con il massimo della velocità commercializzata e poi al momento dell’installazione sarà il tecnico a decidere quale velocità realmente attuare al Vostro contratto. Può darsi di aver firmato un contratto con Adsl 20M e poi la velocità disponibile sarà di 4M e il prezzo rimane invariato perché nel contratto, là in fondo e scritto in maniera minuscola, troverete la voce: il profilo verrà adattato in base alla centrale e alla distanza dalla centrale.

Tecnologie xDSL

-HDSL (High Data Rate Digital Subscriber Line): è la prima tecnologia della famiglia xDSL, nata 30 anni fa per potenziare la velocità di trasmissione nelle connessioni Internet su tradizionale doppino telefonico. Consente di raggiungere velocità fino a 8 Mb/s simmetrici (sia in download che in upload) con una connessione sempre attiva. Richiede un modem V.35 collegato a un router. Le prestazioni sono superiori in termini di tempi di latenza ed è più stabile (spesso con velocità garantite) in quanto non condivide risorse ma è un unico circuito virtuale tra l’utente e il provider. Esistono diverse tipologie di HDSL, che cambiano secondo le condizioni tecniche di zona, il tipo di prestazioni richieste. Questi flussi a 2 Mb/s possono anche essere affasciati per creare gruppi di flussi da 4, 6 o 8 Mb/s simmetrici.

-SDSL (Single-Pair digital subscriber line): consente di usare i comuni fili del telefono al fine di creare una linea per la trasmissione di dati ad alta velocità. È caratterizzata dal fatto che le velocità del collegamento sono simmetriche in download e upload. Le velocità possibili variano fra 72 e 2.320 kb/s, la distanza massima fra utente e centrale telefonica è di circa 3 km.

-ADSL (Asymmetric Digital Subscriber Line):  è caratterizzata dalla larghezza di banda asimmetrica da 640 kBit/s a 20Mbit/s in download e da 128 kbit/s a 1 Mbit/s in upload. Questa è la tipologia più utilizzata e merita una sezione a parte per tutti quelli vogliono scoprire come funziona.

-VDSL (Very high speed Digital Subscriber Line): le elevate velocità si raggiungono a scapito della distanza da coprire,  se non si superano i 300 metri è possibile avere un collegamento a 26 Mbit/s simmetrici oppure 52 Mbit/s indownload e 12 Mbit/s in upload. Il limite maggiore è la necessità per le compagnie telefoniche di riposizionare i DSLAM vicini agli utenti, quindi spesso fuori dalle centrali telefoniche, in appositi locali. Tale tecnologia sarebbe perfettamente sfruttabile nel caso di realizzazione di infrastruttura di rete di accesso in fibra ottica cosiddetta FTTC (Fiber to the cabinet) ovvero quella su cui sta investendo Telecom Italia. La VDSL2 è un tipo di tecnologia di trasferimento dati, facente parte della famiglia delle tecnologie xDSL. Permette connessioni con velocità di trasmissione fino a 250 Mbit/s su doppino telefonico di rame

-WADSL (wireless ADSL): è una tecnologia che utilizza reti simili a quelle dei cellulari per fornire accesso ad Internet veloce in località in cui non arriva l’ADSL. È una tecnologia nata per abbattere il digital divide in zone dove è difficile o impossibile portare altro tipo di connettività. Il trasporto avviene attraverso ponti radio su canali usualmente cifrati che trasportano il PPPoE fino ad un concentratore che gestisce il flusso dati, le autenticazioni e le autorizzazioni per gli utenti. In Italia, le frequenze su cui devono lavorare gli operatori sono state liberalizzate e non necessitano dunque di particolari licenze se non le pratiche burocratiche per ottenere l’autorizzazione ad essere WISP.

-FTTx:  (Fiber to the x) si indica un’architettura di rete di telecomunicazioni di livello fisico a banda larga che utilizza la fibra ottica come mezzo trasmissivo per sostituire completamente o parzialmente la rete di accesso locale tradizionale in metallo (solitamente in doppino in rame) utilizzata per l’ultimo miglio di telecomunicazioni. Tale infrastruttura di rete consentirebbe la realizzazione delle cosiddette Next Generation Network (NGN-NGAN) caratterizzate da velocità di trasmissione sensibilmente più elevate a favore dell’utente finale. Il termine generico è nato come una generalizzazione delle varie denominazione di possibili configurazione di distribuzione in fibra: FTTN, FTTC, FTTB, FTTH, ecc. Il termine base FTT si differenzia per l’ultima lettera, che diviene X nell’accezione più generale.

Ci sono città o paesi serviti dalla FIBRA FTTH a 100M e altri a cui ancora non arriva il digital divide.

Entro il 2018 molte città saranno coperte dal servizio VDSL/FTTC e le potenzialità di lavoro cambieranno drasticamente.

La valutazione della connettività giusta per te è solo una questione di prezzo o quando scarichi un file desideri aprirlo velocemente? Magari ti lamenti perché Internet non funziona ma allo stesso tempo ci sono 3 PC collegati, 5 smartphone, la radio del dipendente che viene ascoltata in streaming e semmai ci sono anche le telecamere!! Beh devi rivedere qualcosa del tuo contratto! Stesso discorso vale per quei genitori che i figli si lamentano della connessione lenta per i giochi in streaming o gli stessi genitori che non riescono a vedere le partite e film in streaming.

ECCO LA SOLUZIONE GIUSTA!

CONTATTAMI